Grazie!! Il tuo kit è pronto. Ora puoi aggiungerlo al carrello.

Il Caffè tra i cibi a rischio scomparsa

Il caffè sarebbe uno dei quattro alimenti che potrebbe sparire dalla nostra colazione, insieme a nocciole cereali e pancetta a causa dell'eccessivo rincaro e per la sempre più scarsa produzione. L'allarme è stato lanciato dal mensile americano "Mother Jones" e ripreso in Italia dal "Corriere della Sera".

Caffè Il nostro amatissimo caffè

A monte ci sarebbero i cambiamenti climatici e l'effetto serra sull'agricoltura che, inevitabilmente, avrà (anzi ha già) ripercussioni anche sulle nostre tavole e tazzine. Oltre al caffè anche altri alimenti che spesso ritroviamo la mattina a colazione, come le nocciole, ingrediente fondamentale di alimenti superdiffusi come la Nutella, i cereali e, per chi ha abitudini più anglosassoni, la pancetta potrebbero via via diventare più rari.
Com'è noto è il Brasile il primo produttore mondiale di caffè. Secondo l’agenzia Volcafe il paese ha sofferto di una serie di piogge torrenziali con il conseguente rischio che nel 2014-15 il mercato globale potrebbe risentirne. Le previsioni negative parlano di cinque milioni di sacchi in meno e quindi di un'impossibilità a soddisfare la richiesta mondiale di caffè. In pratica si paventa una vera e propria crisi dell'oro nero.
Anche i cereali potrebbero risentire di annate cattive e subire un aumento dei prezzi. In particolare le colture che soffrono di più il clima sono il mais, soia, riso e grano.
Brutte notizie per i Nutella-dipendenti. La Turchia, che sviluppa il 70 per cento della produzione totale, quest’anno ha avuto un pessimo raccolto per il cattivo tempo determinando un aumento del 60 per cento. E pensate che Ferrero compra il 25 per cento della produzione mondiale di nocciole.
Infine la pancetta. L’associazione nazionale del maiale inglese prevede una riduzione del maiale negli allevamenti proprio per l'aumento del costo dei cereali.
Uno scenario davvero apocalittico che potrebbe cambiare drasticamente non solo la nostra colazione ma tutta una serie di abitudini alimentari oramai consolidate tra cui i prezzi delle nostre beneamate cialde e capsule.. Chi riuscirebbe d'avvero a fare a meno di una tazzina di caffè?

Leave a Reply